San Miniato

San Miniato è un tipico borgo toscano che si snoda sul crinale di una collina a 190m s.l.m. Insediamento già etrusco, prende importanza nel X secolo come vicariato dell'imperatore di Germania. Ricca stazione di posta sulle vie commerciali tra Firenze e Pisa, soccombe all'avanzata di Firenze nel 1370 e nel 1622 viene elevato al rango di città da Maria Maddalena d'Austria ( moglie di Cosimo II De' Medici ) che lo fa sede vescovile.

Ricco di tradizioni storiche e culturali, tramandate fino ad oggi grazie alle innumerevoli iniziative promosse da varie realtà cittadine, San Miniato presenta al visitatore ogni pagina della sua storia attraverso il suo tessuto urbano : dalla Rocca di Federico II, dove è stato imprigionato anche Pier delle Vigne, ricordato da Dante nel canto XIII dell'Inferno ; alla Piazza del Duomo, il cui campanile è la cosiddetta Torre di Matilde, in memoria della Contessa Matilde di Canossa che, secondo la tradizione locale, è nata nel vicino palazzo dei Vicari imperiali ; ai palazzi cinque e seicenteschi delle vie del centro, tra i quali spicca quello del potente Ugolino Grifoni, ultimo Gran Cancelliere dell'ordine dei cavalieri del Tau di Altopascio ben introdotto presso il pontefice Clemente VII e il Granduca Cosimo De Medici ; alle chiese ricche di tele e di affreschi tra i quali spiccano le opere di Anton Domenico Bamberini e di Lodovico Cardi, detto il Cigoli, amico dello scienziato pisano Galileo Galilei, come ci testimonia un ricco carteggio tra i due. Non dimentichiamo un passaggio in Piazza Napoleone, dove il Generale Bonaparte è tornato ben due volte per rinnovare i legami con la terra di origine di suo padre.

Per i buongustai : tartufo bianco, carciofo sanminiatese e pomodoro grinzoso. Oltre a ottimi vini rossi.


 

VISITA HALF DAY: Si intende una visita di mezza giornata, ossia una visita in cui la guida è a disposizione del cliente per un massimo di 3 ore a partire dall'ora che il cliente e la guida hanno stabilito per l'incontro. La durata della visita può variare a seconda dell'itinerario concordato col cliente che può richiedere itinerari su misura a partire dalle visite classiche proposte nel sito
Possibilità di prenotare un pasto o una degustazione a base di prodotti tipici.


Passeggiata attraverso i siti di maggiore interesse. La Piazza del Duomo dove si visita la chiesa dedicata a Santa Maria Assunta e a San Genesio ; la Torre di Federico II, dalla quale si domina tutto il territorio circostante. E poi la chiesa francescana e quella domenicana, e la chiesa del Santissimo Crocifisso, brillante “reinterpretazione seicento-settecentesca del tessuto urbano medievale”. Sulla nostra strada non incontriamo solo i Palazzi dei Buonaparte ma altri interessanti esempi di dimore signorili cinque e seicentesche e tra una chiesa e un palazzo il paesaggio della campagna sanminiatese che fa da cornice alla città.

INGRESSI DA PAGARE: nessuno.

 


 


VISITA FULL DAY: si intende una visita di una intera giornata, ossia una visita in cui la guida è a disposizione del cliente per un massimo di 6 ore che possono essere inframezzate da una pausa pranzo, degustazione, shopping … e ripartite in base alle esigenze dell'itinerario scelto.
La durata della visita può variare a seconda dell'itinerario concordato col cliente che può richiedere itinerari su misura a partire dalle visite classiche proposte nel sito
Possibilità di prenotare un pasto o una degustazione a base di prodotti tipici.


I MUSEI : Preventivo su richiesta.

chiesa-del-crocifisso
duomo
sanminiato02
sanminiato03
sanminiato07
sanminiato08
sanminiato09
tetti01

TUTTO L’ANNO: IL TARTUFO. Possibilità di organizzare una simulazione di caccia al tartufo con i cani seguita da una degustazioni di prodotti a base del prelibato tubero. Prezzo su richiesta

PASQUA: Dal 1968, la prima domenica dopo Pasqua, il prato della Rocca di Federico si anima col volo di decine di aquiloni. È l'occasione per grandi e piccoli di scoprire San Miniato con … leggerezza.

SAN GIOVANNI: Per conoscere direttamente le tradizioni cittadine, si può venire a san Miniato il 23 giugno, la vigilia della FESTA DI SAN GIOVANNI, trascorre il pomeriggio alla scoperta della città, fermarsi per la cena in uno dei locali del centro, e rimanere fino a tarda notte per assistere allo spettacolo dei fuochi dalla rocca di Federico II.

NEL MESE DI LUGLIO: È questo il mese della FESTA DEL TEATRO a San Miniato. Visitare la città e trascorrere qui la serata per assistere ad uno dei tanti spettacoli del Dramma Popolare rappresentati una chiesa, in un palazzo o sulla stessa Piazza del Duomo è sicuramente un'occasione imperdibile per gli appassionati di questo genere.

NEL MESE DI NOVEMBRE: visitare la città quando si svolge la MOSTRA DEL TARTUFO BIANCO di San Miniato è un'occasione ghiotta per abbinare cibo e cultura.

I più cliccati

Organizzazione tecnica per i servizi e per i pacchetti proposti nel sito a cura di www.artissimoitalia.com.

© 2003/2015 Elena Pinori - Marketing & Grafica MURAGLIA LAB - Powered by JOOMLART